Adesso siamo nei consigli. Abbiamo sempre parlato di trasparenza e che i candidati erano solo dei portavoce. Come avevo detto quasi un anno fa credo che la soluzione giusta sia che ogni Consigliere

  1. Apra un blog personale,
  2. Pubblichi il calendario dei lavori
  3. Per ogni attività che farà nel consiglio scriva un post con la relazione dettagliata di che cosa ha fatto
  4. Il tutto deve accadere entro un determinato numero di ore dall’evento.
  5. Ogni post deve essere aperto ai commenti
  6. Se le regole del consiglio lo permettono potrà integrare ma non sostituire la relazione con filmati inerenti all’evento.
  7. Se non ce la dovesse fare da solo e le regole del consiglio lo permettono potrà farsi aiutare da attivisti con lo scopo di garantire la pubblicazione entro i tempi determinati.
  8. L’attività nel tempo sarà estesa agli atti pubblicati o utilizzati nelle riunioni.

Questa fase passiva o conoscitiva è propedeutica alla ricerca di soluzioni che automatizzino quanto è riuscita a fare emergere rendendo legalmente e fisicamente possibile

  • la trasmissione in streaming delle sedute
  • le registrazioni delle sedute siano nel tempo disponibili a tutti
  • tutti gli atti e i loro processi di formazione degli atti siano pubblici
  • tutti gli atti e i loro processi di formazione siano fruibili senza intermediazione
Annunci