Il mio post di ieri, a proposito dell’attività del Gruppo Virale di Coscienze in Rete, si limitava a descrivere l‘attività di condivisione degli articoli postati sulla pagina Facebook. Le istruzioni del gruppo in realtà si estendevano anche a come si fa un post e quale comportamento bisogna tenere nel gestire la conversazione per cui aggi riporto anche questa parte che mi sembra assolutamente chiave.

INTRO DEL POST: L’intro deve essere una informazione specifica e a se stante. (non è un pezzo in piu del link, ma è proprio il contenuto che facciamo arrivare). Ricordiamo che l’utente medio scorre decine di link su facebook in pochi secondi, e noi in uno o due secondi massimo di intro dobbiamo dargli il motivo di “essere preso”, di poter dire “sono d’accordo” o “non sono d’accordo”, l’intro la deve quindi CAPIRE, in un secondo, e deve avere dei motivi per “CLIKKARE SUL LINK” (e non trovarli dopo avere aperto il link). Moltissimi commentano solo dall’intro della pagina senza avere aperto il link, e non dobbiamo perdere quelle persone, che magari si affezionano, leggono.
a) NUOVA (solo le informazione “in più” che contribuiscono ad aggiungere qualcosa in rete che prima non c’era si espandono, se non ha un contenuto nuovo e dice cose già conosciute non ha senso di esistere)
b) COINVOLGENTE (l’utente si deve sentire preso in considerazione, stimolato a partecipare, es parlando delle sue necessità delle sue convinzioni di se stesso, bisogna aprire un dialogo fra chi gestisce la pagina e l’utente.. ecc)
c) SPECIFICA (scrivere sempre il come, il quando, i dettagli specifici, sono quelli su cui poi le persone si metteranno a discutere, anche se poi il link insegna linee universali)
d) UTILE (deve essere utile alla maggior parte degli utenti di internet, quindi parlare delle loro paure, problemi, necessità e formulare una soluzione, un pensiero una linea da seguire).
L’intro è la notizia stessa con cui comunichiamo agli utenti immaginando che i link postati non esistano affatto. L’intro non è un informazione aggiunta al link, è l’informazione completa speficica e dettagliata ai quali gli utenti frettolosi (la maggior parte) risponderanno. quindi una frase breve, comprensibile a tutti e soprattutto specifica, mettiamo il “come” diamo una info utile e che interessi a tutti, che non sia una descrizione accademica astratta di un fatto. Le frasi introduttive (intro) devono già fare capire il contenuto finale dell’articolo. La maggior parte degli utenti in rete partecipa in pagina leggendo solo l’intro, il titolo e guardando l’immagine. L’utente medio normalmente apre l’articolo da leggere integralmente e decide di commentare solo se già si trova in accordo o in disaccordo con l’intro/titolo/immagine. L’utente nuovo (che è quello che vogliamo che acquisisca interesse) vuole già sapere la conclusione dell’articolo leggendo pochi secondi di intro, vuole la garanzia che il suo “click” per aprire e leggere un nostro articolo non sarà una perdita di tempo. Facendo capire subito tutto dall’anteprima e dall’intro noi garantiamo all’utente che la gestione del suo tempo è in mano sua, acquisendo così fiducia e credibilità che sono valori di fondamentale importanza in rete. La frase di intro PUO’ essere presa dall’articolo che si posta, (spesso non può essere fatto perchè l’intro va sistemata in maniera che sia un interlocuzione diretta fra Coscienzeinrete e il lettore) scelta fra quelle più comprensibili, d’impatto e che non creino divisioni. Per la scelta della frase di intro può essere utile considerare le frasi in grassetto o in corsivo presenti nell’articolo. Nelle intro non si utilizzano mai maiuscoli, grassetti o corsivi. Le parentesi e gli apici, quando possibile, sono da evitare. Le frasi di intro non terminano mai con il punto. Mai mettere intro tipo “questo non è il motivo principale per…”, diamo informazioni utili diciamo “il motivo principale è…”.
SCELTA DEGLI ARTICOLI: Prima di postare si deve sempre dare un’occhiata all’andamento della pagina e al gruppo virale soprattutto per evitare di ripostare articoli già messi pochi giorni prima. Nella scelta dell’articolo si deve tenere conto dell’andamento degli ultimi 3 o 4 post e dei relativi commenti in maniera di cercare di dare una continuità logica o di tema agli utenti che stanno commentando. La bravura è anche quella di riuscire a coinvolgere chi fa domande o commenta, rispondendo con post a tema. Nel caso che ci sia molta partecipazione, interagire con gli utenti ci assicura che chi ha voglia di commentare ed è presente online continuerà a farlo. In ogni caso la continuità logica fra articoli non può mai superare i 3 post consecutivi altrimenti può stancare, considerando soprattutto la fascia di utenti che è poco interessata a quel determinato tema. Solo l’articolo nuovo del giorno va postato più di una volta lo stesso giorno negli orari di punta. Solo gli articoli più recenti (fino a 4 giorni) possono essere postati più giorni consecutivamente, tutti gli altri articoli più vecchi di 4 giorni vengono trattati nello stesso modo e devono essere pubblicati con un certo intervallo (non si posta lo stesso articolo vecchio se non sono passati un po’ di giorni dalla sua ultima pubblicazione). Per poter scegliere bene ogni singolo post da pubblicare si deve memorizzare la risposta di pubblico che ogni singolo post ha avuto in passato, così da sapere quali reazioni provoca ogni tipo di post e pubblicarli nel momento più opportuno.
IMMAGINE ANTEPRIMA: Salvo casi eccezionali, non si possono postare mai articoli che non permettono di visualizzare bene la foto di anteprima. Naturalmente non si possono postare immagini che non appartengono all’articolo scelto. Se per qualche motivo facebook non permette di postare l’anteprima giusta, l’articolo non può essere postato. Per gli articoli nuovi va messa sempre la prima foto dell’articolo, quella sotto il titolo. Non si pubblicano articoli senza foto o senza titolo. (vedi schermata alla fine del documento)
COMMENTARE IN PAGINA Incoraggiando la costruttività: Ricordiamoci che la nostra funzione principale è quella di promuovere l’eticità e la costruttività, non siamo una pagina di diffusione e basta, facciamo invece un reale filtro fra tutte le interazioni promuovendone alcune anziché altre. Se le pagine non vengono moderate dopo qualche giorno diventano ricettacolo per i troll (persone che vogliono sviare la discussione) e per chi vuole solo avere una soddisfazione individuale a scapito della costruttività e della collaborazione organizzata. Abbiamo molti utenti nuovi al giorno che non conoscono il magazine, quindi è necessario moderarlo costantemente: chi è costruttivo, non va sul personale, propone soluzioni e segue le linee va sempre incoraggiato in pagina (cosi capisce, e capiscono anche gli altri che la cosa è gradita), ringraziandolo per la costruttività o sottolineando il fatto che ha proposto una soluzione. Almeno una volta al giorno, ogni componente del gruppo virale deve scorrere tutti i post messi durante la giornata e mettere un commento anche rapido su ognuno. Scrivere un ringraziamento positivo e un incoraggiamento ad essere costruttivi è utilissimo e contribuisce a fare sentire la presenza di chi gestisce la pagina, specialmente verso i nuovi utenti che non conoscono le linee del movimento. Un esempio di commento standard può essere: “Grazie a tutti per la partecipazione costruttiva!”, oppure – “Grazie per gli spunti sempre costruttivi e utili a tutti!”, oppure nominando pubblicamente la persona costruttiva – “Grazie Mario del contributo propositivo e non rassegnato, come nelle linee della nostra pagina, ce n’è bisogno!”.
Ai commentatori che non partecipano nelle linee del movimento, che non sono costruttivi, che scendono sul “me” e “te”, o sul “noi” e “loro”, che non parlano per principi e non propongono soluzioni, specialmente quelli che sfruttano la nostra visibilità per protagonismo è fondamentale ricordargli quali sono le linee prima che la conversazione degeneri in un battibecco e altri seguano il loro esempio. Cerchiamo di evitare di dire “tu sbagli”, preferendo frasi orientate alla positività riferite a tutti i membri della pagina come ad esempio “Come nelle linee della pagina, proponiamo sempre una soluzione accanto ad ogni sfogo o problema sollevato” e magari ringraziando chi invece è costruttivo. Cerchiamo di non scendere mai sul personale e manteniamo un tono formale quando commentiamo a nome del movimento.

Quando commentiamo firmiamoci con il nostro nome e non alimentiamo mai il battibecco ne parliamo di persone organizzazioni o partiti. Non facciamo scendere l’interesse e l’attenzione in questioni personali e non rispondiamo rivolgendoci personalmente ad un singolo se non per ringraziarlo quando ci aiuta. I commenti in pagina dovrebbero essere soprattutto di incoraggiamento verso il positivo.
Oltre a queste attività di condivisione sulla propria bacheca, è anche molto utile individuare gruppi che siano affini a Coscienzeinrete e/o profili di nostri contatti dove siano presenti messaggi e/o notizie che possono essere in risonanza con gli articoli del giorno, e postare un commento col link al magazine (es. “Ecco un articolo interessante che offre uno spunto di riflessione sul tema”)
E’ DI ASSOLUTA IMPORTANZA NON FARE SPAM!!! Cioè evitare di spargere senza senso e senza pertinenza i link della pagina facebook.
Quando si condivide un link direttamente dalla pagina http://www.facebook.com/coscienzeinrete, l’immagine di anteprima è selezionata automaticamente, se invece si prende il link dal sito del magazine (www.coscienzeinrete.net) occorre fare attenzione alla selezione dell’immagine di anteprima (vedi schermata alla fine del documento).
Ultimo ma non ultimo, ricordiamo sempre che nessuno di noi è depositario di alcuna Verità assoluta e quindi il nostro atteggiamento deve essere quello di offrire spunti di approfondimento senza la pretesa di sopraffare gli altri con il nostro punto di vista.

Annunci