Come certifica questo post sul profilo Facebook di Vito Crimi, candidato alle regionali lombarde del 2009, il  Comunicato politico numero cinquantatre – Beppe Grillo ha creato qualche ansia tra i prescelti. Nella giornata di ieri chi ne aveva diritto , conosciuto che le conferma della possibilità di candidarsi  arrivava via mail, è giustamente entrato in uno stato di trepidante attesa. Evidentemente non tutti l’hanno ricevuta immediatamente se Vito Crimi cerca di rassicurare tutti con un comunicato come quello che riportiamo. Immagino che sia stata una giornata di festa per molti e di tensione per altri ma credo che ieri comunque sia stata una giornata storica. Non credo che una cosa del genere sia mai accaduta prima, perlomeno in questa forma.

Comunque a futura memoria riporto la ragione di tanta ansia e cioè le regole di candidabilità del Movimento 5 Stelle alle elezioni politiche che si terranno nella prossima primavera.

Candidati:
I candidati al Senato ed alla Camera per il MoVimento 5 Stelle potranno essere tutti coloro che si sono presentati alle elezioni comunali o regionali certificati con il logo del MoVimento 5 Stelle o Liste Civiche 5 Stelle e avranno compiuto almeno 25 anni a febbraio 2013. Saranno escluse le persone facenti parte di liste diffidate dall’uso del simbolo del MoVimento 5 Stelle. Saranno inoltre escluse le persone che hanno incarichi da eletti al 29 ottobre 2012. Infine non potranno partecipare le persone che successivamente alla certificazione per le elezioni amministrative abbiano perso i requisiti che erano stati richiesti per la certificazione della candidatura per le elezioni amministrative.
Per ciascuna delle quattro ripartizioni della circoscrizione estero potranno candidarsi invece tutti coloro che, residenti ed elettori nella ripartizione, risultino iscritti al Movimento 5 Stelle prima del 30/9/12 e che abbiano certificato la loro identità tramite il caricamento di un proprio documento entro martedì 30 ottobre 12 ore 24 ora italiana.

Ma il Comunicato numero cinquantatre non ha generato ansia solo tra i prescelti a giudicare da una veloce lettura di quest’altro post sempre di Vito. Condivido moltissimo la chiusa “e la meta non è il risultato, ma il percorso!

Annunci